Stefano Canuti

Stefano Canuti
Visiting Professor
Fagotto - Corsi di Perfezionamento

Canuti nasce a Parma nel 1961 e si avvicina alla musica all’età di nove anni grazie allo studio della chitarra classica. Solamente a 16 anni intraprenderà la strada del fagotto. Dopo  cinque anni di studio e grazie al prezioso insegnamento di Ovidio Danzi, si diplomerà con il massimo dei voti.Da subito entra a far parte, in qualità di primo fagotto,dell’orchestra del Maggio Musicale Fiorentino ed in seguito  dell’allora orchestra della RAI di Torino.Il carattere irrequieto ed il rifiuto per la routine porteranno Canuti ad intraprendere nuove e stimolanti esperienze: il solismo e la musica da camera diventeranno presto la sua ragione di far musica.Queste esperienze solistiche lo porteranno a suonare nelle sale più importanti di tutto il mondo, dall’Europa (Francoforte, Milano, Vienna,  Londra, Manchester, Amsterdam ..) agli Stati Uniti (Chicago, Minneapolis, Bloomington, Phoenix…)  al Sud America (Buenos Aires e Caracas) al Canada (Banff) ed in Cina ( Pechino, Shanghai..)Ha al suo attivo una decina di incisioni come solista, ed alcune di queste (Fantasie di bravura e Bassoon Images)  hanno ricevuto lusinghiere critiche e premi importanti (Double Reed Journal). Per il 25°anniversario della società internazionale delle doppie ance (IDRS) è stato invitato insieme a S.Azzolini, quali unici europei, a partecipare all’incisione del CD commemorativo registrando i duetti di Gebauer dal Barbiere di Siviglia  di Rossini.Il desiderio di suonare ancora la grande musica sinfonica e la maturità artistica riporteranno Canuti a ricoprire il ruolo di fagotto solista nelle file di grandi orchestre quali la Mahler Chamber Orchestra diretta dal M°Claudio  Abbado  e  la  Symphonica Toscanini di cui è direttore musicale  il M° Lorin Maazel.  Canuti è altresì impegnato come docente in Europa,Usa,Sud America e Cina tenendo annualmente masterclasses ed è titolare della cattedra di fagotto presso il Conservatorio di musica “Campiani”di Mantova.Nel 2003 è stato invitato dal M°Antonio Abreu a istituire la scuola di perfezionamento di fagotto presso la “Fundacion del Estado para el Sistema Nacional de las Orquestas Juveniles e Infantiles de Venezuela.Alcuni dei suoi studenti provenienti da diversi stati (Usa,Australia,Inghilterra,Finlandia,Sud America,Portogallo) occupano ora importanti posti in orchestra.Dal 2008 al 2013 è docente del Conservatorio Superior de Musica de Aragon.Nel 2010 gli viene assegnato il ruolo di " International Chair of Bassoon " presso il Royal Northern College of Music di Manchester.Stefano è titolare della cattedra di fagotto presso il Conservatorio “ L .Campiani “ di Mantova.  

Stefano Canuti was born in Parma, Italy in 1961 and became familiar with music at the age of 9, thanks to the study of classical guitar. It was only at sixteen that he undertook studying bassoon. After five years of study,
he graduated with top marks thanks to the invaluable teachings of O. Danzi. Stefano immediately began to collaborate as first bassoonist with the Maggio Musicale Fiorentino Orchestra and soon thereafter the RAI Orchestra of Torino. His unrelenting energy and rejection of the ‘routine’ have brought Canuti to undertake new and stimulating experiences in solo and chamber music playing and quickly became his cause to make music.
These experiences have taken him to play in the most important concert halls in the world: from Europe (Frankfurt, Milan, Vienna, London, Manchester, Amsterdam) to the United States (Chicago, Minneapolis, Bloomington, Phoenix) to South America (Buenos Aires and Caracas) to Canada Banff) and also in China (Beijing and Shanghai). Stefano has several soloist recordings to his credit, some of which (Fantasie di Bravura and Bassoon Images) have received esteemed credit and momentous awards. For the 25th anniversary of the International Double Reed Society (IDRS) he was invited, together with S. Azzolini and as the only European artists, to participate in the making of the commemorative CD recording the duets by Gebauer on Barber of Sevilla. His desire to play great symphonic music and his artistic maturity have brought Canuti to the sections of great orchestras. Stefano collaborated as solo bassoon with the Mahler Chamber Orchestra directed by Claudio Abbado and with the Symphonica Toscanini, where the director is M° Lorin Maazel. Canuti is also active teaching across Europe, the USA, South America and in China, currently holding masterclasses and the title of  ‘Bassoon Chair’ at the Conservatorio di Musica “Campiani” di Mantova. In addition, various of his students from different countries (USA, Australia, England, Finland, South America and Portugal) now hold important positions in orchestras. In June 2003, Canuti was invited by M°Josè Antonio Abreu, as bassoon advanced teacher for the “Fundaciòn del Estado para el Sistema Nacional de las Orquestas Juveniles e Infantiles de Venezuela”.
From 2006 thru 2012 Stefano Canuti was professor for bassoon at the Conservatorio Superior de Musica de Aragon, Spain. In 2006 he was appointed professor at the Royal Northern College of Music (RNCM) in Manchester. Recently Stefano Canuti dedicated himself to Johann Sebastian Bach’s work and together with his pianist Enrique Bagaria recorded the Sonatas di Gamba BWV 1027, 1028 and 1029. The CD was released in 2011. When the playing and teaching let him free, Stefano takes his beloved motorbike to ride around his beautiful hills. Stefano Canuti performs on a Püchner bassoon model Superior.

Eventi

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
Prev Next

5 x 1000

5 x 1000

IO CI METTO LA FIRMA. Sostieni con noi i progetti gratuiti dedicati ai bambini.

Anche grazie al 5 x 1000 potremo continuare a realizzare i progetti didattici per i bambini che...

continua >>

La Piazza Incantata

Ultimi preparativi per l’evento clou tra i festeggiamenti per i 25 anni della Fondazione CR Firenze: un concerto speciale in Piazza Santa Croce, con i giovani musicisti della Scuola, il...

continua >>

L’OGI a Spoleto

Il Festival dei Due Mondi, giunto quest’anno alla sua 60a edizione, ospita nuovamente l’Orchestra Giovanile Italiana in un’occasione altamente significativa, ad un anno dai tragici eventi sismici che hanno tanto...

continua >>

Execution-time - Accademia Europea del Q…

movimenti dal grande repertorio di Trio con Pianoforte e Quartetto d’Archi eseguiti dagli Ensemble dell’Accademia Europea del Quartetto.

Villa la Fonte
Istituto Universitario Europeo EUI
via delle Fontanelle 18
San Domenico...

continua >>

Accademia Europea del Quartetto – San Sa…

FRANZ SCHUBERT (Vienna 1797 – Vienna 1828)
Quartetto n. 14 in re minore D.810 “La morte e la fanciulla”
Allegro
Andante con moto
Scherzo: Allegro - Trio
Presto -...

continua >>

Accademia Europea del Quartetto – Santa …

GABRIEL FAURÉ (Pamiers 1845 – Parigi 1924)
Quartetto con pianoforte in sol minore op. 45
Allegro molto moderato
Scherzo: allegro molto
Adagio ma non troppo
Finale: allegro molto

Stratos Quartett...

continua >>

Accademia Europea del Quartetto – Centro…

DMITRIJ ŠOSTAKOVIČ (San Pietroburgo 1906 – Mosca 1975)
Quartetto n. 10 in la bemolle maggiore op. 118
Andante
Allegretto furioso
Adagio
Allegretto

Quartetto Manfredi
Giovanni Claudio Di Giorgio violino
Francesco...

continua >>

Alfred Brendel: l’ultimo stile di Beetho…

La presenza di Alfred Brendel tra i docenti della sessione fiesolana di ECMA è motivo di grande emozione ed orgoglio per la nostra Scuola. In tempi recenti, dopo una straordinaria...

continua >>

Accademia Europea del Quartetto – Fattor…

LUDWIG VAN BEETHOVEN (Bonn 1770 – Vienna 1827)
Quartetto in mi minore op. 59 n. 2 “Razumowsky”
Allegro
Molto Adagio
Allegretto
Finale: Presto

Quartetto Adorno
Edoardo Zosi violino
Liù  Pelliciari...

continua >>

Weekend in musica – Giulio Cecchi e Fran…

Rassegna concertistica in collaborazione con la Regione Toscana
2 visite ore 10.00 e ore 12.00

Duo chitarristico
Giulio Cecchi chitarra
Francesco Giubasso chitarra

MATTEO BEVILACQUA (1772 – 1849)
Variations sur les...

continua >>

Cerca