Marco Fiorini

Marco Fiorini
Violino - Corso di Perfezionamento

Ha iniziato lo studio del violino con la madre Montserrat Cervera e si è diplomato sotto la guida di Mila Costisella presso il Conservatorio S. Cecilia di Roma nel 1988 con il massimo dei voti e la lode. Si è successivamente perfezionato in violino con Pavel Vernikov, Zinaida Gilels e Eugenia Chugajeva a Portogruaro e Vienna, in quartetto con Piero Farulli, Raphael Hillier e Sadao Harada.
Da allora è impegnato in un’intensa attività concertistica che lo ha portato a suonare per importanti Istituzioni quali l’Accademia S. Cecilia e la IUC a Roma, La Filarmonica di S. Pietroburgo, Milanomusica, il Teatro La Fenice, il Teatro S. Carlo e l’Ass. Scarlatti a Napoli, e a collaborazioni cameristiche con musicisti di fama quali Myung-Wung Chung, Alexander Lonquich, Michele Campanella, David Geringas, Mario Brunello, Boris Petruschansky, Antony Pay e Veronica Hagen.
Primo violino solista dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di S. Cecilia dal 1996 al 2006, ha suonato con illustri direttori ( Chung, Maazel, Pretre, Sawallisch, Temirkanov, Tate, Dutoit, Fruhbeck de Burgos), ha effettuato numerose tournées in Europa, Giappone, Corea e Cina, ha interpretato i più noti “a solo” di Strauss, Bach, Beethoven, Tschaikowsky e Rimsky-Korsakov ed ha inciso per Deutsche Gramophone, Musicom ed EMI.
Sempre in tale ruolo ha collaborato tra le altre con l’Orchestra della Scala di Milano, la Symphonica Toscanini, l’Orchestra da Camera di Losanna e l’Orchestra Sinfonica di Roma.
Su invito di Dmitri Sitkovetsky ha collaborato come spalla con i New European Strings, una compagine selezionata che riunisce alcune fra le migliori prime parti d’Europa.
Appassionato camerista, nel 1995 ha fondato il Quartetto di Roma che, subito premiato al XV Concorso Internazionale di Trapani, svolge un’intensa attività concertistica in Italia, Spagna, Olanda, Norvegia, Turchia, Egitto, Estremo Oriente e soprattutto in Germania dove, ospite regolare dal 1999, è sempre accolto con entusiasmo da pubblico e critica. Di rilievo i recenti recitals tenuti alla Filarmonica di Berlino ed al Palazzo Reale di Madrid (quest’ultimo sugli Stradivari della collezione reale) con i quali il Quartetto ha celebrato i 15 anni di attività. Particolarmente apprezzati dalla critica sia tedesca che italiana le registrazioni dei quintetti per clarinetto ed archi di Reger e Marteau (Naxos) e Mozart e Brahms (Bottega Discantica), come anche l’integrale per quartetto di Verdi e Puccini (Bottega Discantica); di recente pubblicazione un CD dedicato a Mendelssohn (op.13 e op.81) per Bottega Discantica. E’ stato ospite dei Festivals di Spoleto, Orlando (Olanda), Neuschwanstein e Augsburg (Germania).
Come primo violino del Quartetto Prometeo Marco Fiorini ha suonato in Inghilterra, Svizzera, Germania, Spagna ed Armenia ed ai Festivals di Ravenna e Ravello.
Ha inoltre registrato per RAI, Radio Nacional de Espana, Catalunya Radio, Ermitage, Frequenz e Musikstrasse, RadioSvizzeraItaliana, Bayerischer Rundfunk.
Tra i suoi impegni solistici da notare la sua presenza al Festival Casals in Spagna e le recenti interpretazioni del concerto di Beethoven al Parco della Musica di Roma e del Concerto Gregoriano di Respighi con l’Orchestra Sinfonica di Roma.
Tiene corsi di perfezionamento e masterclasses di violino, musica da camera ed orchestra, anche in veste di direttore, sia in Italia che all’estero  e cura la rubrica sulla tecnica strumentale per la rivista specializzata Archi Magazine. Da Novembre 2014 è docente ai Corsi di Perfezionamento di violino presso la Scuola di Musica di Fiesole.

 

Marco Fiorini started to study the violin with his mother Montserrat Cervera and he obtained his diploma under Mila Costisella’s tutoring at the Conservatory of S. Cecilia in Rome in 1988, with full marks and a note of distinction. He then specialised in violin with Pavel Vernikov, Zinaida Gilels and Eugenia Chugajeva in Portogruaro and in Wien, as part of a quartet with Piero Farulli, Raphael Hillier and Sadao Harada.

Ever since he has been committed to an intense concert activity, that brought him to playing for important Institutions such as S. Cecilia Academy and IUC in Rome, the Philharmonic Hall of St. Petersburg, Milanomusica, La Fenice Theatre, S. Carlo Theatre and Scarlatti Association Scarlatti in Naples, and to chamber cooperation activities with renowned musicians such as Myung-Wung Chung, Alexander Lonquich, Michele Campanella, David Geringas, Mario Brunello, Boris Petruschansky, Antony Pay and Veronica Hagen.

Acting as concertmaster of S. Cecilia National Academy Orchestra from 1996 to 2014, Marco has played with eminent conductors (Chung, Maazel, Pretre, Sawallisch, Temirkanov, Tate, Dutoit, Fruhbeck de Burgos, Pappano and Masur), has performed numerous tours in Europe, Japan, Korea and China, has interpreted the most famous “solos” by Strauss, Bach, Beethoven, Tschaikowsky and Rimsky-Korsakov and has recorded for Deutsche Gramophone, Musicom and EMI.
With the same role he has cooperated with the Scala Orchestra in Milan, the Toscanini Symphonica, the Chamber Orchestra in Lausanne and the Symphonic Orchestra in Rome.
On Dmitri Sitkovetsky’s invitation, he has cooperated as concertmaster with the New European Strings, a selected group gathering some of the best first chairs in Europe.
A fervent chamber musician, in 1995 he founded the Rome Quartet, which immediately won a prize at the XV International Competition in Trapani; he performs intense concert activity in Italy, Spain, Holland, Norway, Turkey, Algeria, Egypt, the Far East and above all in Germany, where he has been a regular guest since 1999, and where last February the Rome Quartet celebrated its 15 years of activity with a most appreciated recital at the Philharmonic Hall in Berlin. Particularly appreciated by both the Italian and German critics is the CD recorded by Bottega Discantica, with the quintets for clarinets and strings by Mozart and Brahms; the Reger and Marteau’s quintets have been most recently recorded (Naxos), as well as the complete piece for quartets by Verdi and Puccini, the quartets op. 13 and op. 81 by Mendelssohn (Bottega Discantica). He was host in various Festivals: Spoleto, Orlando (Holland), Neuschwanstein (Germany). Marco Fiorini has played with the Prometeo Quartet in England, Switzerland, Germany, Spain and Armenia, as well as at the Festivals of Ravenna and Ravello, in Italy.
With the Raffaello Trio he has recently published a CD with music by Dvorak and Smetana (Bottega Discantica).
He has also recorded music for RAI, Radio Nacional de Espana, Catalunya Radio, Ermitage, Frequenz and Musikstrasse, RadioSvizzeraItaliana, Bayerischer Rundfunk.
Amongst his solo commitments it is worth noticing his presence at the Festival Casals in Spain and his recent interpretations of the Beethoven Concerto at the Parco della Musica in Rome, and of the Concerto Gregoriano by Respighi with the Symphony Orchestra of Rome.
As a violin teacher at the State Conservatory in Italy, Marco Fiorini holds violin specialisation courses and master classes, chamber music and orchestra courses, also in the capacity of conductor, both in Italy and abroad (Spain, Singapore), and he is in charge of the instrument technique section of the specialised periodical “Archi Magazine” (Strings Magazine).

Eventi

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
Prev Next

5 x 1000

5 x 1000

IO CI METTO LA FIRMA. Sostieni con noi i progetti gratuiti dedicati ai bambini.

Anche grazie al 5 x 1000 potremo continuare a realizzare i progetti didattici per i bambini che...

continua >>

La Piazza Incantata

Ultimi preparativi per l’evento clou tra i festeggiamenti per i 25 anni della Fondazione CR Firenze: un concerto speciale in Piazza Santa Croce, con i giovani musicisti della Scuola, il...

continua >>

L’OGI a Spoleto

Il Festival dei Due Mondi, giunto quest’anno alla sua 60a edizione, ospita nuovamente l’Orchestra Giovanile Italiana in un’occasione altamente significativa, ad un anno dai tragici eventi sismici che hanno tanto...

continua >>

Execution-time - Accademia Europea del Q…

movimenti dal grande repertorio di Trio con Pianoforte e Quartetto d’Archi eseguiti dagli Ensemble dell’Accademia Europea del Quartetto.

Villa la Fonte
Istituto Universitario Europeo EUI
via delle Fontanelle 18
San Domenico...

continua >>

Accademia Europea del Quartetto – San Sa…

FRANZ SCHUBERT (Vienna 1797 – Vienna 1828)
Quartetto n. 14 in re minore D.810 “La morte e la fanciulla”
Allegro
Andante con moto
Scherzo: Allegro - Trio
Presto -...

continua >>

Accademia Europea del Quartetto – Santa …

GABRIEL FAURÉ (Pamiers 1845 – Parigi 1924)
Quartetto con pianoforte in sol minore op. 45
Allegro molto moderato
Scherzo: allegro molto
Adagio ma non troppo
Finale: allegro molto

Stratos Quartett...

continua >>

Accademia Europea del Quartetto – Centro…

DMITRIJ ŠOSTAKOVIČ (San Pietroburgo 1906 – Mosca 1975)
Quartetto n. 10 in la bemolle maggiore op. 118
Andante
Allegretto furioso
Adagio
Allegretto

Quartetto Manfredi
Giovanni Claudio Di Giorgio violino
Francesco...

continua >>

Alfred Brendel: l’ultimo stile di Beetho…

La presenza di Alfred Brendel tra i docenti della sessione fiesolana di ECMA è motivo di grande emozione ed orgoglio per la nostra Scuola. In tempi recenti, dopo una straordinaria...

continua >>

Accademia Europea del Quartetto – Fattor…

LUDWIG VAN BEETHOVEN (Bonn 1770 – Vienna 1827)
Quartetto in mi minore op. 59 n. 2 “Razumowsky”
Allegro
Molto Adagio
Allegretto
Finale: Presto

Quartetto Adorno
Edoardo Zosi violino
Liù  Pelliciari...

continua >>

Weekend in musica – Giulio Cecchi e Fran…

Rassegna concertistica in collaborazione con la Regione Toscana
2 visite ore 10.00 e ore 12.00

Duo chitarristico
Giulio Cecchi chitarra
Francesco Giubasso chitarra

MATTEO BEVILACQUA (1772 – 1849)
Variations sur les...

continua >>

Cerca