Natalia Gutman

Natalia Gutman
Violoncello - Corsi di Perfezionamento

Violoncellista russa, ha iniziato la sua prima formazione musicale con suo nonno A. Berlin e con G. Kozolupova, si è poi perfezionata con M. Rostropovich. Dall’età di 14 anni è stata profondamente influenzata dal grande pianista S. Richter con il quale successivamente ha formato un duo. Dal 1970 ha formato una straordinaria partenership musicale con suo marito, il violinista O. Kagan. Nel 1961 la vittoria del Premio Dvorak di Praga l’ha lanciata nella sua carriera internazionale e il successivo anno si è classificata terza al Premio Čajkovskij. Nel 1967 vince il Concorso ARD in due con il pianista A. Nasedkin. Poco dopo il suo sensazionale debutto negli Stati Uniti con L. Stokowski a Filadelfia, la sua carriera internazionale è stata bruscamente interrotta per otto anni quando le autorità sovietica le hanno proibito di suonare e di viaggiare fuori dall’Unione Sovietica. Dal 1979, quando ha potuto ricominciare a viaggiare, si è esibita regolarmente con prestigiose orchestre come come i Wiener, i Berliner, la London Symphony, le Filarmoniche di Monaco e San Pietroburgo, l’Orchestra del Concertgebouw di Amsterdam e molte altre. Le sue partecipazioni a Festival includono il Salzburg Summer Festival, il Berliner e il Wiener Festwochen. W. Sawallisch, R. Muti, C. Abbado, B. Haitink, Y. Svetlanov, Y. Temirkanov, S. Celibidache, M. Rostropovich e K. Masur sono tra i tanti direttori che prediligono N. Gutman. Un altro grande interesse di N. Gutman è la musica da camera e suoi partner musicali abituali sono e sono stati S. Richter, O. Kagan, E. Virsaladze, Y. Bashmet, A. Lubimov, V. Tretjakov. È stata spesso interprete di prime assolute; A. Schnittke le ha dedicato una sonata e il suo primo Concerto per violoncello. Ha eseguito le sei suite per violoncello di Bach a Mosca, Berlino, Monaco, Madrid, Barcellona e altri luoghi. Ha inciso per RCA/BMG-Ariola, EMI. Ultimamente N. Gutman incide di frequente per Life Classics, una piccola compagnia dedicata principalmente al gruppo di musicisti associati a Oleg Kagan. Si dedica ai giovani musicisti e tiene masterclass in tutto il mondo, è stata per molti anni insegnante alla Musikhochschule di Stoccarda e insegna ancora a Mosca, dove ha insegnato dall’età di 24 anni. Ogni anno all’inizio di Luglio, Natalia Gutman invita artisti di fama internazionale all’International Musikfest a Tegernsee sulle Alpi bavaresi, un festival di musica da camera che ha fondato nel 1990 con Oleg Kagan. Il festival alla sua XXI edizione, è stato dedicato a Kagan dopo la sua prematura scomparsa ed un festival simile che porta il nome di Kagan si tiene ogni novembre a Mosca.

 

Russian cellist Natalia Gutman received her early musical training from her grandfather Anisim Berlin and from Galina Kozolupova, and went on to complete her post-graduate studies with Mstislav Rostropovich. From the age of 14 she became strongly influenced by the great pianist Sviatoslav Richter who was later to become her regular chamber music partner. From 1970 she enjoyed an extraordinary musical partnership with her husband, violinist Oleg Kagan. Gutman’s career was launched when she won first prize in the Dvorak competition in Prague in 1961. The following year she received Third prize at the Tchaikovsky Competition. In 1967 she won the Munich ARD Competition in duo with pianist Alexei Nasedkin. Shortly after a sensational USA debut with Leopold Stokowski in Philadelphia, her international career was rudely interrupted for eight years when the Soviet authorities forbade her to play or travel outside the Soviet Union. But from 1979 when she was able to resume travelling Natalia Gutman performs regularly with such prestigious orchestras as the Vienna and Berlin Philharmonic, London Symphony Orchestra, the Munich and St. Petersburg Philharmonic, the Concertgebouw Orchestra, Amsterdam amongst others. Festival appearances include the Salzburg SummerFestival and the Berliner and Wiener Festwochen. She has appeared with such renowned conductors as W. Sawallisch, R. Muti, C. Abbado, B. Haitink, Y. Svetlanov, Y. Temirkanov, S. Celibidache, M. Rostropovich and K. Masur. A dedicated chamber music player, Natalia Gutman’s illustrious musical partners include S.Richter, O. Kagan, E. Virsaladze, Y. Bashmet, A. Lubimov, V. Tretjakov to name a few. Amongst the many new works she has premiered are Alfred Schnittke’s sonata n. 1 and Cello Concerto n. 1 (both of which were dedicated to her). Another of Natalia Gutman’s outstanding achievements are her performances of the cycle of complete Bach solo suites, which she has presented in such cities as Moscow, Berlin, Munich,Madrid, Barcelona, Milan, and Reggio Emilia. Natalia Gutman has recorded for RCA/BMG-Ariola, EMI, while in recent years she frequently records for Life Classics, a company created to publish and record live performances associated with Oleg Kagan and the musicians that were close to him. A dedicated teacher, Natalia Gutman not only holds frequent masterclasses all over the world, but for many years held the position of professor of cello at the Musikhochschule of Stuttgart. She is currently professor at the Moscow Conservatory, where she has taught since the age of 24. Each year at the beginning of July, Natalia Gutman invites internationally renowned artists to the International Musikfest am Tegernsee in the Bavarian Alps, a chamber music festival that she founded in 1990 with Oleg Kagan. The festival, currently in its 21st year, was dedicated to Kagan following his premature death. A similar festival bearing Kagan’s name is held every November in Moscow.

Eventi

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
Prev Next

5 x 1000

5 x 1000

IO CI METTO LA FIRMA. Sostieni con noi i progetti gratuiti dedicati ai bambini.

Anche grazie al 5 x 1000 potremo continuare a realizzare i progetti didattici per i bambini che...

continua >>

La Piazza Incantata

Ultimi preparativi per l’evento clou tra i festeggiamenti per i 25 anni della Fondazione CR Firenze: un concerto speciale in Piazza Santa Croce, con i giovani musicisti della Scuola, il...

continua >>

L’OGI a Spoleto

Il Festival dei Due Mondi, giunto quest’anno alla sua 60a edizione, ospita nuovamente l’Orchestra Giovanile Italiana in un’occasione altamente significativa, ad un anno dai tragici eventi sismici che hanno tanto...

continua >>

Execution-time - Accademia Europea del Q…

movimenti dal grande repertorio di Trio con Pianoforte e Quartetto d’Archi eseguiti dagli Ensemble dell’Accademia Europea del Quartetto.

Villa la Fonte
Istituto Universitario Europeo EUI
via delle Fontanelle 18
San Domenico...

continua >>

Accademia Europea del Quartetto – San Sa…

FRANZ SCHUBERT (Vienna 1797 – Vienna 1828)
Quartetto n. 14 in re minore D.810 “La morte e la fanciulla”
Allegro
Andante con moto
Scherzo: Allegro - Trio
Presto -...

continua >>

Accademia Europea del Quartetto – Santa …

GABRIEL FAURÉ (Pamiers 1845 – Parigi 1924)
Quartetto con pianoforte in sol minore op. 45
Allegro molto moderato
Scherzo: allegro molto
Adagio ma non troppo
Finale: allegro molto

Stratos Quartett...

continua >>

Accademia Europea del Quartetto – Centro…

DMITRIJ ŠOSTAKOVIČ (San Pietroburgo 1906 – Mosca 1975)
Quartetto n. 10 in la bemolle maggiore op. 118
Andante
Allegretto furioso
Adagio
Allegretto

Quartetto Manfredi
Giovanni Claudio Di Giorgio violino
Francesco...

continua >>

Alfred Brendel: l’ultimo stile di Beetho…

La presenza di Alfred Brendel tra i docenti della sessione fiesolana di ECMA è motivo di grande emozione ed orgoglio per la nostra Scuola. In tempi recenti, dopo una straordinaria...

continua >>

Accademia Europea del Quartetto – Fattor…

LUDWIG VAN BEETHOVEN (Bonn 1770 – Vienna 1827)
Quartetto in mi minore op. 59 n. 2 “Razumowsky”
Allegro
Molto Adagio
Allegretto
Finale: Presto

Quartetto Adorno
Edoardo Zosi violino
Liù  Pelliciari...

continua >>

Weekend in musica – Giulio Cecchi e Fran…

Rassegna concertistica in collaborazione con la Regione Toscana
2 visite ore 10.00 e ore 12.00

Duo chitarristico
Giulio Cecchi chitarra
Francesco Giubasso chitarra

MATTEO BEVILACQUA (1772 – 1849)
Variations sur les...

continua >>

Cerca