Giovanni Gnocchi

Laureato ai Concorsi violoncellistici internazionali Primavera di Praga, Antonio Janigro di Zagabria, laureato in duo al Parkhouse Award di Londra e vincitore in trio del 1° Premio al Concorso “F. J. Haydn” di Vienna, Giovanni Gnocchi ha debuttato come solista assieme a Yo-Yo Ma, che di lui ha detto: “ho avuto l’onore di suonare con un giovane meravigliosamente pieno di talento, che darà un grande contributo alla musica ovunque egli vada”.
In seguito ha suonato come solista sotto la direzione di Gustavo Dudamel, Christopher Hogwood, Carlo Rizzi, Pavel Despalj, Daniele Giorgi, Stefano Pagliani, all’Hong Kong Arts Festival, Mozarteum Salzburg, Wiener Konzerthaus, Essen Philharmonie, Rosengarten di Manheim, Kurhaus di Wiesbaden, Lisinki Hall di Zagabria, ecc.
Giovanni si è imposto sulla scena internazionale anche vincendo nel 2002 il posto di Primo Violoncello solista alla Camerata Salzburg, con cui ha suonato per 8 anni consecutivi, anche come solista e camerista, nelle maggiori stagioni internazionali, dal Musikverein di Vienna al Lincoln Center di New York, al Tanglewood Music Festival, Kennedy Center di Washington, Concertgebouw di Amsterdam, Parco della Musica di Roma, Symphony Hall di Birmingham, Menhuin Festival Gstaad, SemperOper Dresden, e lavorando in stretta collaborazione con musicisti quali Leonidas Kavakos, Murray Perahia, Gil Shaham, Franz Welser-Moest, Sir Roger Norrington.
Durante la stagione 2011-2012 ha ricoperto il ruolo di Guest Principal Cellist alla Royal Philharmonic Orchestra di Londra suonando sotto la direzione di Daniele Gatti, dopo aver già collaborato come primo violoncello ospite nella Philharmonia Orchestra di Londra, Orchestra Mozart con Claudio Abbado, Münchner Philharmoniker, Mahler Chamber Orchestra con Daniel Harding, Sydney Symphony con Vladimir Ashkenazy, Bamberger Symphoniker con Jonathan Nott, Co-Principal Cellist nella London Symphony con Valery Gergiev.
Dal 2008 è membro stabile della Lucerne Festival Orchestra di Claudio Abbado, con cui si è esibito anche in formazioni cameristiche con i Solisti della Lucerne Festival Orchestra alla KKL di Lucerna e in rappresentanza dello stesso Lucerne Festival nella nuova sala Ark-Nova a Matsushita in Giappone.
Fondatore del Quartetto di Cremona nel 2000 e del David Trio nel 2003, con essi ha vinto premi in concorsi cameristici internazionali in Europa e USA. Premiato dal Borletti-Buitoni Trust di Londra (presieduto da Mitzuko Uchida), laureato ai concorsi "Vittorio Gui" e "Premio Trio di Trieste" e vincitore in duo con Mariangela Vacatello dell’Audience Prize della Wigmore Hall, si è esibito presso i più importanti festivals europei anche con i membri del Quartetto Hagen, Leonidas Kavakos, Andrea Lucchesini, Marco Rizzi, Aleksander Madzar, Mahler Chamber Soloists, Diemut Poppen, Barbara Bonney, Christine Schaefer, Thomas Riebl, Howard Shelly, e ha suonato in duo con Alexander Lonquich per le Serate Musicali di Milano e l'Unione Musicale di Torino.
Dal 2009 suona in duo con la pianista Chiara Opalio, con cui si è esibito per alcune tra migliori stagioni italiane e con cui ha approfondito una seria ricerca del suono di un duo e del suo repertorio.
Gli appuntamenti recenti lo hanno visto protagonista coi sestetti di Brahms con L. Kavakos, D. Poppen e P. Demenga, concerti in duo e trio con A. Lonquich e I. Gringolts, al Lucerne Festival in trio con Olli Mustonen ed Alessandro Carbonare, il debutto solistico al Festival “Alfredo Piatti” di Bergamo dove è stato subito reinvitato, il Triplo di Beethoven assieme a P. Masi e P. Chiavacci diretti da D. Giorgi, le Variazioni Rococò con i Musici di Parma, i concerti di Haydn, Boccherini, Dvorak ed il Concerto di Gulda diretto da G. Mezaros. Si è esibito inoltre in un concerto per 2 violoncelli ed orchestra assieme a Mario Brunello ed ha recentemente replicato il Concerto di Gulda con la Filarmonica del Teatro La Fenice di Venezia diretta da Enrico Bronzi.
Giovanni suona stabilmente in formazioni da camera con Lukas Hagen dal 2006, e si ricordano anche le recenti collaborazioni con Pierre Amoyal, Wolfram Christ, Jens- Peter Maintz, Pavel Gililov, Jennifer Stumm, Esther Hoppe, Cristian Budu, Alessio Bax.
Nel 2012, a seguito di un concorso internazionale, Giovanni è stato scelto come il nuovo Univ. Prof. di Violoncello della Univeristät Mozarteum di Salisburgo.
Giovanni ha studiato Rocco Filippini e Mario Brunello, e si è diplomato al Conservatorio di Rovigo con lode sotto la guida di Luca Simoncini. Ha completato i propri studi frequentando a lungo le lezioni di Enrico Bronzi e per 2 anni con Clemens Hagen, frequentando nel contempo le Masterclass di H. Schiff, S. Isserlis, A. Meneses, D. Geringas, N. Gutman, G. Hoffman, F. Helmerson, P. Muller, F. Rados, F. Rossi, P. Farulli, A. Nannoni, Trio di Trieste, M. Jones, H. Beyerle, G. Takacs-Nagy, il Trio Altenberg Wien. !!

http://giovannignocchi.blogspot.co.uk

Eventi

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
Prev Next

5 x 1000

5 x 1000

IO CI METTO LA FIRMA. Sostieni con noi i progetti gratuiti dedicati ai bambini.

Anche grazie al 5 x 1000 potremo continuare a realizzare i progetti didattici per i bambini che...

continua >>

La Piazza Incantata

Ultimi preparativi per l’evento clou tra i festeggiamenti per i 25 anni della Fondazione CR Firenze: un concerto speciale in Piazza Santa Croce, con i giovani musicisti della Scuola, il...

continua >>

L’OGI a Spoleto

Il Festival dei Due Mondi, giunto quest’anno alla sua 60a edizione, ospita nuovamente l’Orchestra Giovanile Italiana in un’occasione altamente significativa, ad un anno dai tragici eventi sismici che hanno tanto...

continua >>

Execution-time - Accademia Europea del Q…

movimenti dal grande repertorio di Trio con Pianoforte e Quartetto d’Archi eseguiti dagli Ensemble dell’Accademia Europea del Quartetto.

Villa la Fonte
Istituto Universitario Europeo EUI
via delle Fontanelle 18
San Domenico...

continua >>

Accademia Europea del Quartetto – San Sa…

FRANZ SCHUBERT (Vienna 1797 – Vienna 1828)
Quartetto n. 14 in re minore D.810 “La morte e la fanciulla”
Allegro
Andante con moto
Scherzo: Allegro - Trio
Presto -...

continua >>

Accademia Europea del Quartetto – Santa …

GABRIEL FAURÉ (Pamiers 1845 – Parigi 1924)
Quartetto con pianoforte in sol minore op. 45
Allegro molto moderato
Scherzo: allegro molto
Adagio ma non troppo
Finale: allegro molto

Stratos Quartett...

continua >>

Accademia Europea del Quartetto – Centro…

DMITRIJ ŠOSTAKOVIČ (San Pietroburgo 1906 – Mosca 1975)
Quartetto n. 10 in la bemolle maggiore op. 118
Andante
Allegretto furioso
Adagio
Allegretto

Quartetto Manfredi
Giovanni Claudio Di Giorgio violino
Francesco...

continua >>

Alfred Brendel: l’ultimo stile di Beetho…

La presenza di Alfred Brendel tra i docenti della sessione fiesolana di ECMA è motivo di grande emozione ed orgoglio per la nostra Scuola. In tempi recenti, dopo una straordinaria...

continua >>

Accademia Europea del Quartetto – Fattor…

LUDWIG VAN BEETHOVEN (Bonn 1770 – Vienna 1827)
Quartetto in mi minore op. 59 n. 2 “Razumowsky”
Allegro
Molto Adagio
Allegretto
Finale: Presto

Quartetto Adorno
Edoardo Zosi violino
Liù  Pelliciari...

continua >>

Weekend in musica – Giulio Cecchi e Fran…

Rassegna concertistica in collaborazione con la Regione Toscana
2 visite ore 10.00 e ore 12.00

Duo chitarristico
Giulio Cecchi chitarra
Francesco Giubasso chitarra

MATTEO BEVILACQUA (1772 – 1849)
Variations sur les...

continua >>

Cerca