Manaresi, Nakeva e Nanni in concerto

Additional Info

  • Data: Domenica, 24 Febbraio 2019
  • Ora: 11:00
  • Luogo: Auditorium Latini di Villa La Torraccia

Matinée cameristica con la formazione “perfetta” del trio con pianoforte, nel quale le voci dei due archi si completano ed amalgamano nella dimensione orchestrale della scrittura pianistica. A comporre l’ensemble sono Luigi Manaresi, Boriana Nakeva e Sara Nanni tre musicisti che, pur provenendo da esperienze diverse, hanno avuto la fortuna di approfondire lo studio dello strumento o del repertorio cameristico con il violoncellista Franco Rossi, indimenticabile voce grave del Quartetto Italiano.
Impegnati intensamente in campo concertistico e didattico, i tre strumentisti si riuniscono per suonare insieme Beethoven e Brahms, scegliendo due lavori di grande fascino come il Trio in mi bemolle maggiore op. 70 n. 2 ed il Trio in si maggiore op. 8.
Scritto nel 1808 insieme al notissimo Trio degli spettri (op. 70 n. 1), il Trio in mi bemolle maggiore ha un carattere più sereno e colloquiale, con una scrittura elegante che privilegia inizialmente il pianoforte e rinuncia al tempo lento centrale optando per un Allegretto, per concludersi con un finale di affettuosa cantabilità, in cui i tre strumenti trovano un perfetto equilibrio espressivo.
Il Trio in si maggiore op. 8 fu la prima vera composizione cameristica di Brahms, e vide la luce all’indomani della entusiastica presentazione che del giovane compositore di Amburgo aveva fatto Schumann nel celebre articolo sulla Neue Zeitschrift fur Musik. Eseguito da Clara nel dicembre 1854, fu oggetto di una robusta revisione oltre trent’anni dopo, in occasione di una nuova edizione a stampa delle opere giovanili. Cuore dell’opera è l’intenso Adagio, una delle pagine più ispirate della letteratura brahmsiana.

Ingresso libero

 

LUDWIG VAN BEETHOVEN (Bonn 1770 – Vienna 1827)
Trio per pianoforte e archi in mi bemolle maggiore op. 70 n. 2
Poco sostenuto - Allegro ma non troppo
Allegretto
Allegretto ma non troppo
Finale. Allegro

JOHANNES BRAHMS (Amburgo 1833 – Vienna 1897)
Trio per pianoforte e archi n. 1 in si maggiore op. 8
Allegro con brio
Scherzo. Allegro molto
Adagio
Finale. Allegro

Luigi Manaresi pianoforte
Boriana Nakeva violino
Sara Nanni violoncello

 

Ingresso libero