L’antico legame di amicizia tra la Scuola e gli Amici della Musica ha consentito più volte all’Orchestra Giovanile Italiana di essere protagonista della ribalta fiorentina: quest’anno gli Amici hanno voluto offrire all’OGI un’occasione ancora più prestigiosa, ovvero l’inaugurazione della loro centesima stagione, il 31 ottobre al Teatro della Pergola (ore 16), al fianco di Andrea Lucchesini.


Da tempo presenza costante nel cartellone degli Amici, per i quali ha impaginato cicli di largo respiro, Lucchesini ha dedicato dal 2008 al 2016 molte energie alla direzione artistica della Scuola, promuovendo con entusiasmo anche l’Orchestra Giovanile; far musica insieme all’OGI è un modo di sottolineare l’importanza e l’attualità di questo progetto, che dagli anni ’80 contribuisce con grande serietà alla vita musicale del nostro Paese.
Preparata con la consueta accuratezza da Sergio Lamberto, violinista e concertatore dall’ampia attività, l’Orchestra Giovanile Italiana affianca Lucchesini in un programma interamente dedicato a Fryderyk Chopin.
Il pianista apre da solo il concerto col Notturno op. 9 n. 2, e subito dopo esegue l’Andante spianato che precede le virtuosistiche volate della Grande Polacca brillante op. 22 in cui al pianoforte si unisce l’orchestra; tutti insieme poi affrontano il Concerto in fa minore op. 21, l’opera che il giovane Chopin scelse per presentarsi al pubblico parigino nel 1832.
Lavori celeberrimi e molto amati, che ascolteremo stavolta in una dimensione più cameristica e raccolta, con la parte orchestrale affidata ai soli archi nelle trascrizioni di Federico Gon e Giorgio Spriano, per godere di questa musica meravigliosa rispettando le norme di distanziamento tra gli strumenti sul palco.

 

Concerto inaugurale della stagione 2020/2021 degli Amici della Musica di Firenze

FRYDERYK CHOPIN (Żelazowa Wola 1810 – Parigi 1849)

Notturno in mi bemolle maggiore op. 9 n. 2

Grande Polonaise brillante op. 22 précédée d’un Andante spianato
versione per pianoforte e orchestra d’archi di Federico Gon

Concerto n. 2 in fa minore per pianoforte e orchestra op. 21
trascrizione per orchestra d’archi di Giorgio Spriano
Maestoso
Larghetto
Allegro vivace

 

Andrea Lucchesini pianoforte
Orchestra Giovanile Italiana