Il concerto inaugurale della seconda parte della stagione del Teatro Ponchielli di Cremona ospita venerdì 17 settembre (ore 20) l’Orchestra Giovanile Italiana, che per l’occasione sarà diretta da Sesto Quatrini, attuale direttore artistico del Teatro Nazionale Lituano dell’Opera di Vilnius, e da qualche tempo impegnato in una intensa attività internazionale.


Il programma accosta due opere celeberrime, ovvero la Sinfonia n. 5 in do minore op. 67 di Ludwig van Beethoven e la Sinfonia n. 5 in do diesis minore di Gustav Mahler. Un dittico di grande impatto per il pubblico cremonese, ma anche un impervio banco di prova per i giovani strumentisti dell’OGI, che dovranno plasmare la materia incandescente con cui Beethoven rapisce gli ascoltatori nel catartico viaggio interiore della sua più famosa costruzione sinfonica e poi immergersi nella profondità e nelle dilatate dimensioni della tormentata scrittura mahleriana.