Violino

Nato a Parigi e cresciuto a Berlino, ha studiato alla Hochschule für Musik und Theater Rostock sotto la guida di Axel Wilczok e filosofia all’Università Paris-Sorbonne. Accanto al grande repertorio classico e romantico, Michael Barenboim coltiva un interesse profondo per la musica contemporanea.

La sua esecuzione del Concerto per violino di Schönberg con i Wiener Philharmoniker, successivamente inciso con il padre Daniel Barenboim sul podio, ha coinciso con la prima esecuzione del pezzo da parte dell’orchestra stessa. Ha coltivato una profonda relazione con Pierre Boulez, che ha affiancato in numerose collaborazioni nei suoi ultimi anni di vita. Alle celebrazioni per il 90° compleanno del maestro, nel 2015, ha eseguito numerose sue composizione alla Philharmonie di Berlino, alla Konzerthaus di Dortmund, al Barbican Centre di Londra, all’Opéra National di Parigi e al Festival di Salisburgo, brani che esegue regolarmente nei suoi récital e che ha recentemente inciso (Anthèmes 1 e 2) per l’etichetta Accentus. La sua agenda 2016/2017 vede diversi debutti internazionali, quali quelli con Gürzenich-Orchester Köln per il concerto inaugurale della Stagione, BBC Philharmonic Orchestra, Philharmonia Orchestra, Orchestre Philharmonique du Luxembourg, nonché nuove collaborazioni con Komische Oper Berlin, Deutsche Staatsphilharmonie Rheinland-Pfalz e Orchestre Philharmonique de Nice. Nel corso della tournée in Asia si esibirà con le orchestre sinfoniche di Shanghai e Guangzhou e debutterà a Tokyo alla Musashino Cultural Foundation. Con il Boulez Ensemble, con il quale ha recentemente inaugurato la Boulez Saal a Berlino, si esibirà alla Carnegie Hall di New York e alla Wiener Konzerhaus. Tra gli impegni della scorsa Stagione si ricordano la residenza con l’Orchestre Symphonique de Bretagne, i debutti con l’Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia diretta da Antonio Pappano, la Komische Oper Orchestra, l’Orquesta Nacional de España, la Auckland Philharmonia e la Los Angeles Chamber Orchestra, la tournée con la Deutsche Staatsphilharmonie Rheinland-Pfalz e i récital solistici alla Sydney Opera House e in altri centri australiani. Il repertorio cameristico è centrale nell’attività di Michael Barenboim. È un membro fondatore dell’Erlenbusch Quartet ed è frequentemente invitato da Festival quali Rheingau Musik, Beethovenfest Bonn, Lucerne, Jerusalem e Verbier. In questa Stagione collabora regolarmente con la madre, la pianista Elena Bashkirova, e il violoncellista Julian Steckel, con i quali si è esibito alla Herkulessaal der Residenz a Monaco di Baviera, al Palais des Beaux Arts a Bruxelles, alla Cité de la Musique a Parigi e al Festival di Lucerna. In parallelo alla carriera di solista, collabora in qualità di violino principale con la West-Eastern Divan Orchestra ed è protagonista attivo di numerosi progetti educational. Insegna regolarmente musica da camera alla Barenboim-Said Academy e tiene masterclass in Spagna, Australia e Nuova Zelanda.