Solista

Maria Cassi, dopo gli studi al Mozarteum di Salisburgo, fonda la sua preparazione alla scuola di teatro di Bologna “Alessandra Galante Garrone” dove segue l'insegnamento di Jacques Lecoq e continua la sua formazione con il clown Pierre Byland. Nel 1986, con lo spettacolo "A Saintrotwist" prodotto da Av Produzioni, inizia un tour mondiale con più di mille repliche.

Seguirà lo spettacolo “The Beatles Songs Book Concerto”. Nel 1996 partecipa alla produzione del Teatro Settimo Torinese de "Gli Uccelli" di Aristofane, con regia di Gabriele Vacis, presentata al Festival dei Due Mondi di Spoleto. Con la Fondazione Teatro Metastasio e AVP produce "La Follia della Libertà", uno studio sull’Elogio della follia di Erasmo da Rotterdam, e gli spettacoli "Portraits e Zavattini", di cui è protagonista e regista. È interprete, autrice e regista dello spettacolo "Galateo" e partecipa al Festival della Letteratura di Mantova con "La mia Biodiversità". Sergio Staino la invita a realizzare in una lettura-spettacolo con Antonio Tabucchi tratta dal suo libro "Tristano Muore".
È autrice, regista e interprete dello spettacolo "BBB da Brecht ai Beatles passando per Bussotti".
Nel 2003, insieme a Fabio Picchi fonda il Circo-lo Teatro del Sale a Firenze di cui è presidente e direttrice artistica, programmando musica, danza e teatro e intrecciando la programmazione con i suoi spettacoli che da anni registrano il "tutto esaurito" e che trovano su questo palcoscenico l’ideale luogo di produzione conferendone un'identità unica di cui Maria Cassi è essenza ed anima creatrice. Nel 2005 il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi la invita al Quirinale in rappresentanza del Teatro Italiano. Nel 2006 è chiamata come unica artista ad esibirsi in occasione dell'inaugurazione del “Mouziekebouw” di Amsterdam. Sempre nel 2006 fonda la Compagnia Maria Cassi. Nel 2007 nascono gli spettacoli “La porta Aperta”, ispirato al saggio di Peter Brook e “Crepapelle”. Nel 2008 incontra Peter Schneider e grazie a questo incontro approda con “Crepapelle” al Carrie Hamilton Theatre - Pasadena Playhouse di Los Angeles. 
Al 25° Festival di Villa Faraldi a Imperia vince il premio “Assolo d'Autore”. Tra il 2008 e il 2009 è autrice, regista e protagonista di due spettacoli musicali: “Suoniemozioni”, ispirato alle canzoni di Lucio Battisti e “Concertino d'Amore”. Nel 2009 è al Théâtre du Rond Point di Parigi, diretto da Jean Michel Ribes, con “Crepapelle” che diventa un caso. Le Monde, con due approfondimenti speciali, pubblica emozionanti paragoni fra il suo lavoro e quello di Jacques Tati, Jerry Lewis e Charlie Chaplin e Le Figaro la inserisce fra i primi due maggiori successi della stagione teatrale a Parigi. Nel gennaio 2010 nasce “My Life with Men...and Other Animals”, con la regia di Peter Schneider di cui Maria Cassi è interprete e co-autrice insieme a Patrick Pacheco. Lo spettacolo è andato in scena a Off-Broadway al 45th Street Theater di New York a marzo 2012. 
La Rai produce e mette in onda la versione televisiva degli spettacoli teatrali "Crepapelle" e "My Life..." con la regia di Felice Cappa per la trasmissione Palco e Retropalco in onda su Rai 5. 
Nello stesso anno definisce stabilmente la messa in scena dello spettacolo "Fiorentini" al Teatro del Sale. 
Sempre nel 2012, rifacendosi a due spettacoli di recente produzione, “l'Omo Nero” (2011) e “Concertino d'Amore”, incide il doppio CD musicale "Pardon" da cui nasce successivamente lo spettacolo musicale omonimo dal sottotitolo "Soffriggo per te". Nel 2013 le viene assegnato il 41° Premio Forte dei Marmi per la Satira Politica. Tra il 2013-2014 scrive produce e porta in tournée lo spettacolo “Attente al lupo”. Nel 2015 Maria Cassi continua ad esibirsi sui palcoscenici di tutto il mondo con i suoi spettacoli e lavora alla produzione di una nuova rappresentazione. 
A settembre è al Festival della Letteratura di Mantova con lo spettacolo “Diavolacci” scritto insieme a Fabio Picchi. Sempre a settembre partecipa al Festival dell’Umorismo di Livorno organizzato da Stefano Bartezzaghi. 
Nel gennaio 2016 con il pianista Andrea Lucchesini, il violinista Marco Rizzi e il violoncellista Mario Brunello è al Teatro della Pergola con il concerto-spettacolo "La petite phrase: Marcel Proust e la musica" organizzato dagli Amici della Musica Firenze. Tra gennaio e febbraio 2016 porta per due settimane il suo spettacolo "Attente al Lupo" al Teatro Franco Parenti di Milano facendo registrare grande successo di pubblico e critica.
Nel 2016 è regista autrice e protagonista del nuovo, esilarante spettacolo “Schegge. Era una notte buia e tempestosa”.