Viola - preaccademico

Viola - triennio
Metodologia dell’insegnamento strumentale (pratica)
Metodologia dell’insegnamento strumentale (teoria per tutti gli strumenti e pratica per viola)
Passi del repertorio orchestrale
Tecniche di lettura estemporanea
Metodologia dell’insegnamento (parte teoria)

Viola - biennio
Metodologia dell’insegnamento (parte teoria)

Viola e metodologia strumentale - corso di perfezionamento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Allievo di Piero Farulli, viola del leggendario Quartetto Italiano, e, più tardi di Mazumi Tanamura e Nobuko Imai, è uno dei più attivi violisti italiani sia in campo concertistico che didattico. Ha svolto un'importante attività concertistica che lo ha portato nelle sale più importanti del mondo, sviluppando contemporaneamente il suo ruolo di mentore appassionato di alcuni dei migliori giovani strumentisti oggi in attività e di alcuni ensembles tra cui spicca il nome del Cuarteto Casals e del Quartetto Adorno. Ha registrato per la Dynamic, la Stradivarius e la Tactus. La sua attività didattica lo ha portato in Europa, Svizzera, Stati Uniti Cina, e prossimamente in Messico. Docente della Internationale Sommerakademie presso il Mozarteum di Salisburgo (invitato 15 volte) e della Accademia Internazionale di Imola, è stato, a più riprese, tutor nella Mahler Jugend Orchester, e presso l’Accademia dell’Orchestra Mozart. Da qualche anno fa parte dello staff didattico del Royal College of Music a Londra. Dopo aver insegnato per un decennio quartetto d’archi presso la prestigiosa Escuela Superior de Musica Reina Sofia è, oggi, titolare della Cattedra di Viola presso il Conservatorio di Stato “G.B. Martini” di Bologna. Presidente della Sezione Italiana della European String Teachers Association (ESTA), è anche autore del testo “La viola del Pensiero” e direttore artistico del Festival Sesto Rocchi, il primo in Italia dedicato a musicisti professionali e non, di tutte le età.