L’originale ed affascinante repertorio per arpa nella tradizione latino-americana è al centro dell’appuntamento del 10 novembre (ore 11) per il ciclo Momenti Musicali: ne sarà protagonista l’arpista Lincoln Almada, ormai stabilmente presente tra i docenti fiesolani dopo aver accolto l’invito ad essere visiting professor del corso di Susanna Bertuccioli.

In questo viaggio Almada ci farà partecipi di un melting pot culturale e artistico che unisce Paraguay e Argentina, Colombia e Venezuela, Cuba e Perù. Al concerto partecipa anche Susanna Bertuccioli, a sua volta sensibile esploratrice dell’universo musicale attraverso la trascrizione e la rivisitazione di un vasto repertorio che comprende la musica popolare.
In apertura la giovane Cheng Cuimei, allieva di Susanna Bertuccioli presso la Scuola, ci farà ascoltare il suono di uno strumento tradizionale cinese dalla storia millenaria, il guzheng, che appartiene alla famiglia delle cetre e si suona pizzicando le corde con quattro plettri.

 

L'arpa in America Latina

Un viaggio attraverso i ritmi e le tradizioni latinoamericane

Lincoln Almada arpa

con la partecipazione di 
Susanna Bertuccioli arpa

Musiche tradizionali latino-americane

Lincoln Almada
Lincoln Almada é nato in Paraguay. Giovanissimo, inizia a suonare come percussionista in diverse formazioni, soprattutto nella musica tradizionale per banda. Più avanti, integrerà queste esperienze nell’interpretazione dell’arpa, dedicandosi alla musica tradizionale.
In Paraguay, l’arpa conservava ancora delle antiche tecniche che in Europa erano ormai da tempo perdute. Lincoln Almada è riuscito a fondere queste tecniche alle influenze che ha assorbito negli anni da diverse culture, elaborando un suo stile personale.
Nel suo repertorio riunisce i ritmi della regione Guaranì (Paraguay e litorale argentino), la musica "llanera" (Colombia e Venezuela) e la musica afro-latinoamericana (Cuba e Perú).
Attualmente, Lincoln Almada abbina la sua attività concertistica internazionale a numerosi corsi (in Italia presso il Conservatorio di Napoli, il Conservatorio di Pesaro, il Conservatorio di Vibo Valentia, la scuola Suoni d’arpa di Salsomaggiore, il Festival internazionale d’arpa di Viggiano; in Svizzera presso la Schola Cantorum Basiliensis; in Francia al Rencontres Internationales de Harpes Dinan, Centre occitan des musiques traditionelles Toulouse; in Belgio al Harpe Diem Leuven e in Spagna presso il Conservatorio di Huesca, tra tanti altri), dedicati all’improvvisazione e all’interpretazione dei ritmi latinoamericani e delle tecniche dell’arpa latinoamericana.

Susanna Bertuccioli
Susanna Bertuccioli ha studiato presso il Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro sotto la guida di Bianca Maria Monteverde. Si è perfezionata con M. Costello, I.I. Roncea e S. McDowell. Ha vinto i primi premi assoluti del Concorso arpistico “Victor Salvi” e del Concorso “Petrini-Zamboni”. Dal 1982 al 1984 è stata prima arpa dell’European Community Youth Orchestra sotto la direzione di Abbado. Dal 1985 è prima arpa nell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino. Nel corso della sua carriera ha collaborato con le Orchestre della Radio Svizzera Italiana, la London Simphonietta, la Filarmonica Toscanini e, su invito del Maestro Zubin Mehta, ha suonato come prima arpa nella Philharmonic Israel Orchestra. Si dedica anche allo studio di altri repertori musicali come il jazz, etnico/folk e canzoni d’autore. Ha inciso per Beat Records e per RAI Trade, utilizzati dalla Televisione Italiana come colonna sonora di alcune trasmissioni. Tiene masterclass riguardanti la letteratura italiana per arpa in orchestra in Italia e in Europa.

Ingresso libero