La collaborazione della Scuola con la Società Umanitaria prosegue anche nel 2020, con i concerti che vedono protagonisti allievi ed ex allievi della Scuola. Domenica 5 aprile sarà di scena il duo formato da Stefano Bruno e Livia Zambrini. Allievo di Giovanni Gnocchi, il giovanissimo violoncellista si sta facendo onore in concorsi e audizioni internazionali, mentre la pianista Livia Zambrini, che a Fiesole ha compiuto gli studi fino alla laurea triennale nella classe di Maria Grazia Cantelli ed ha proseguito la sua formazione con Federica Ferrati e Matteo Fossi, collabora oggi con varie classi di base e perfezionamento della Scuola.


Il programma si apre con la Sonata in la maggiore op. 69, opera centrale del catalogo beethoveniano, prosegue con Nocturne di Lili Boulanger (destinato dall’autrice al violino) e si conclude con la poderosa Sonata in re minore op. 40 di Dmítrij Šostakóvič.