Crollo muretto

SI prega di lasciare la macchina a San Domenico proseguendo a piedi per lasciare libero il transito ai mezzi che devono intervenire per rimuovere la frana.
È previsto il ripristino della ...

Chiudi

Axelrod con l’OGI a Perugia In evidenza

Informazioni aggiuntive

  • Data: Domenica, 23 Ottobre 2016
  • Ora: 20:30
  • Luogo: Teatro Morlacchi - Piazza Morlacchi 13, Perugia

Il ritorno dell’Orchestra Giovanile Italiana al Teatro Morlacchi scrive un’altra pagina della generosa ospitalità degli Amici della Musica di Perugia, iniziata nell’aprile 1985 con il mitico concerto dell’OGI diretta da Riccardo Muti. L’affettuosa amicizia tra Piero Farulli ed Alba Buitoni, fondatrice ed anima dell’associazione perugina, fu all’origine del celebrato evento, pensato come data unica per festeggiare i quarant’anni di attività al servizio della musica della signora Buitoni.
Molte volte da allora l’Orchestra Giovanile Italiana è tornata a Perugia, ed anche stavolta ha accolto con gratitudine l’invito degli Amici della Musica ad inaugurare la stagione 2016-2017, sotto l’energica e appassionata direzione di John Axelrod.
Il programma accosta tre celebri lavori dedicati al nostro Paese. La luminosa partitura del Capriccio Italiano op. 45 di Čajkovskij, iniziata proprio a Roma nel 1880 e completata a S. Pietroburgo pochi mesi dopo, nasce dalle suggestioni del carnevale romano e si nutre di una sapiente orchestrazione, che sfrutta appieno i mille colori e l’energia di un organico ampio.
Il poema sinfonico Pini di Roma (1924) offre ad Ottorino Respighi l’occasione di mettere in musica un polittico di immagini della città: i bambini a Villa Borghese, il canto sospeso presso una catacomba, una notte al Gianicolo e l’eco dei passi di marcia di una legione romana di ritorno sulla Via Appia sono suggestivamente evocati da una musica che unisce l’interesse per le tradizioni popolari e le antiche forme liturgiche del gregoriano alla più aggiornata cultura musicale europea.
Anche il giovane Richard Strauss subisce il fascino della luce mediterranea, dei siti archeologici e delle ambientazioni agresti che nel Romanticismo avevano incantato Mendelssohn e Berlioz: Aus Italien (1886) è una fantasia sinfonica di grande respiro e dal ricco spessore orchestrale; non vi manca neppure il richiamo al folclore partenopeo, con la citazione dell’allora nuovissima canzone Funiculì-Funiculà, che pochi anni prima aveva pubblicizzato con immediato successo il moderno impianto funicolare che portava al Vesuvio.

Amici della Musica di Perugia

Orchestra Giovanile Italiana
John Axelrod direttore

PËTR ČAJKOVSKIJ Capriccio italiano
OTTORINO RESPIGHI Pini di Roma
RICHARD STRAUSS Aus italien

Biglietti: da 26,00 € a 7,00 €


Info


Biglietti online