La Tournée autunnale dell’OGI

Fervono i preparativi per il tour autunnale dell’Orchestra Giovanile Italiana, che sarà impegnata in ottobre in tre importanti appuntamenti concertistici: il 16 a Bologna, ospite di Musica Insieme presso l’Auditorium Manzoni, il 17 a Roma nella grande Sala S. Cecilia del Parco della Musica, su invito dell’Accademia Nazionale di S. Cecilia ed infine il 18 a Mantova, presso il Teatro Sociale all’interno del ciclo Tempo d’orchestra, organizzato dall’Orchestra da Camera di Mantova. Tutti i concerti avranno come orario d’inizio le 20.30.


A guidare l’OGI sarà Philippe Auguin, poliedrico direttore che, oltre all’amplissima carriera nel teatro musicale, è impegnato con le più prestigiose compagini in un vasto repertorio sinfonico, che include i principali lavori di Bruckner, Stravinskij, Strauss, Bartók e l’integrale delle Sinfonie di Mahler.
Il programma che Auguin affronta con l’Orchestra Giovanile si apre con il sontuoso Preludio da I Maestri Cantori di Norimberga di Richard Wagner e si conclude con la possente struttura del capolavoro di Anton Bruckner, la Settima Sinfonia, un’occasione preziosa per i giovani strumentisti dell’OGI di confrontarsi con il grande sinfonismo di fine ‘800. Il violinista Michael Barenboim, figlio d’arte lanciato in una straordinaria carriera internazionale, sarà interprete del Concerto in re maggiore op. 35 di Erich Wolfgang Korngold. Talentuoso ed eclettico compositore austriaco di famiglia ebrea, Korngold si trasferì nel 1934 negli Stati Uniti, dove acquisì notorietà come autore di musiche per il cinema, dichiarando che sarebbe tornato a comporre per le sale da concerto solo dopo la caduta di Hitler; così fece, ed il Concerto per violino, dedicato ad Alma Mahler ed eseguito in prima mondiale da Jascha Heifez, è uno dei suoi lavori più celebri.