Gli allievi dell’OGI si fanno strada In evidenza

Hanno studiato tanto, e seriamente, ed hanno compiuto importanti esperienze formative grazie ai corsi dell’Orchestra Giovanile Italiana, dove hanno imparato la disciplina d’orchestra, sotto la guida di maestri esperti e appassionati e dei celebri direttori, che li hanno guidati dalla sala prove al palcoscenico di grandi istituzioni musicali.
Oggi raccolgono i frutti di tanto impegno, e si affermano nei concorsi che assegnano i ruoli nelle principali orchestre.

Ultimo in ordine di tempo Francesco Mattioli, (OGI 2013-2014), che ha vinto lo scorso 23 febbraio il concorso da primo corno al Teatro San Carlo di Napoli.
Paolo Armato (OGI 2009-2010), primo corno e Marta Scrofani (OGI 2016-2017), violino di fila, stanno affrontando il periodo di prova dopo la vittoria del concorso dell’Orchestra Haydn di Bolzano.

Sono invece stabilmente entrati nell'Orchestra del Teatro Regio di Torino, dopo aver vinto il concorso e completato il periodo di prova: Sara Tenaglia (OGI 2014-2015), primo flauto, Nicolò Pallanch (OGI 2012), primo fagotto e Luigi Presta (OGI 2011-2012) violino di fila.
L’elenco prosegue con Nicolò Manachino (OGI 2013), primo flauto presso l’Orchestra Verdi di Milano, Riccardo Papa (OGI 2006-2007), secondo fagotto nell'Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia, Giulia Montorsi (OGI 2010-2011) corno di fila al Teatro alla Scala e Alice Milan (OGI 2012) violino di fila al Teatro San Carlo di Napoli.

Complimenti a tutti!