Proserpine di Colasanti trionfa a Spoleto In evidenza

La delicata ricchezza musicale ed espressiva della scrittura di Silvia Colasanti ha conquistato il pubblico della LXII edizione del Festival Dei Due Mondi di Spoleto, inaugurato il 28 giugno con la prima assoluta di Proserpine. Grandi festeggiamenti hanno accolto questo debutto, che vedeva impegnata l’Orchestra Giovanile Italiana sotto la direzione di Pierre André Valade.
Le vibranti linee vocali dei sei personaggi femminili -tra cui spiccavano il soprano Disella Lárusdóttir (Proserpine) e il mezzosoprano Sharon Carty (Ceres)- sono state contrappuntate dagli strumenti acuti con intensa partecipazione; il tessuto dei registri gravi suggeriva l’agitarsi delle potenze infernali, mantenendo una costante tensione drammatica tanto stringente quanto contenuta. Una prova di grande impegno per i giovani strumentisti dell’OGI, che hanno interpretato la complessa e raffinata scrittura di Silvia Colasanti con professionalità ed intima adesione espressiva, affrontando con coraggio anche i passi più impervi grazie all’accurata preparazione ed all’attenzione puntuale di Pierre André Valade.

 

Leggi le recensioni

Il Sole 24 ore
Il Giornale della musica
Teatrionline
Tuttoggi
Vivo Umbria

Rai News