Crollo muretto

SI prega di lasciare la macchina a San Domenico proseguendo a piedi per lasciare libero il transito ai mezzi che devono intervenire per rimuovere la frana.
È previsto il ripristino della ...

Chiudi

Èva Erna Szabó racconta il suo Erasmus+

L’anno accademico 2015-2016 ha visto la Scuola raccogliere i primi frutti dell’adesione al programma Erasmus+: allievi e docenti hanno iniziato a beneficiare della mobilità internazionale prevista dal progetto, frequentando i corsi delle istituzioni europee inserite nel circuito.
Tra le esperienze più significative, la venuta a Fiesole della violinista Karin Regina Florey, docente presso il Landeskonservatorium di Feldkirch, Austria, che ha effettuato una masterclass dedicata agli studenti dei Corsi di Base della Scuola, in particolare agli allievi di Èva Erna Szabó, a sua volta ospite della città austriaca nell’ambito del progetto di scambio.

Ecco cosa ci scrive la signora Szabó:
"Ho avuto modo di sperimentare ambedue le possibilità, sia invitando la collega austriaca, prof. Regina Florey, presso la nostra Scuola, sia andando io stessa a tenere il corso in Austria, al Landeskonservatorium di Feldkirch.
A Feldkirch ho potuto osservare l’ottima reazione degli allievi, vivaci ed interessati, ed anche constatare l’efficienza dell’organizzazione: tutte le aule sono insonorizzate per non disturbare gli ambienti adiacenti, e dotate di specchi alle pareti, leggii in abbondanza, pianoforti ben accordati. È data costantemente la possibilità per lo studio individuale, con sufficienti aule a disposizione.
Inoltre la mensa negli ambienti del conservatorio è gestita con ottimi cibi biologici."

Abbiamo inoltre chiesto a due tra i ragazzi che hanno partecipato alla masterclass della Prof.ssa Florey di scrivere le loro impressioni.

Francesco Zecchi: "Sono state lezioni a dir poco interessanti e utili. Prima di tutto ci hanno fatto capire la necessità di fare nuove conoscenze ed esperienze al di fuori della propria classe. Regina Florey ci ha permesso di entrare in contatto con una nuova tipologia di insegnamento e con un diverso modo di pensare la musica. Credo che per la formazione di un musicista questo contatto sia necessario, perchè ci aiuta a formare ed elaborare un nostro pensiero musicale. Eva Szabo ci è stata perciò di grande aiuto, con questa opportunità di apertura.
Molti ragazzi hanno partecipato, e ciò è molto bello. Purtroppo il tempo è stato poco, perciò spero di avere di nuovo simili occasioni, per approfondire il mio lavoro anche con altri insegnanti dall'estero.
Grazie a Eva Szabo e alla Scuola di Musica di Fiesole che hanno organizzato questo scambio, e grazie ancora a Regina Florey di esser stata con noi."

Daniele Dalpiaz: "La masterclass tenuta a Fiesole dalla violinista Regina Florey è stata particolarmente utile ed istruttiva. Oltre ad essere stata una settimana di studio molto appagante, ci ha permesso di entrare in contatto con una musicista di alto livello e con una tipologia di didattica diversa dalla nostra, dalle idee musicali e tecniche valide e innovative. È stata un'occasione molto utile e preziosa, che può aiutare gli studenti ad aprire la propria mente a nuove idee musicali."