Crollo muretto

L'accesso alla Scuola è temporaneamente possibile dal solo n. 24 con una circolazione in doppio senso di marcia, per il protrarsi dei lavori di messa in sicurezza del muro crollato in ...

Chiudi

Il sostegno di Fondazione CR Firenze

La Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze ha reso noto il documento contenente le linee guida di intervento per il triennio 2017-2019. Con grande soddisfazione la Scuola può annunciare di essere stata inserita in una ristretta cerchia di istituzioni (di cui fanno parte l’Opera Firenze, il Teatro della Toscana, la Fondazione Palazzo Strozzi…) che beneficeranno di un’erogazione triennale. La rinnovata e grande fiducia della Fondazione è per la Scuola un sostegno prezioso, e siamo certi che rappresenti il segno tangibile della considerazione del livello di eccellenza raggiunto dall’istituzione in questi anni, ed anche la valorizzazione dell’impegno profuso nel diffondere la pratica musicale nel modo più ampio ed inclusivo.
“Con la Fondazione c'è la condivisione delle linee strategiche di intervento per il territorio, attraverso la leva della cultura e della formazione”, commenta il nostro Sovrintendente Lorenzo Cinatti. “Essere inseriti fra gli enti destinatari di un sostegno istituzionale non è certo per noi un punto di arrivo, ma al contrario un nuovo stimolo, per progettare e realizzare nuovi interventi e progetti”.
La sicurezza di un contributo pluriennale non solo agevolerà la pianificazione delle attività già avviate -come i nuclei orchestrali delle Piagge e di Sorgane ed il progetto Coroinsieme, che la Scuola offre gratuitamente ai cittadini più piccoli– ma sarà un potente incentivo ad immaginare la scuola di domani, in una realtà fluida e ricca di nuove sfide.
Il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze è da sempre vitale nell’attività didattica della Scuola, che negli anni ha raggiunto di importanti traguardi, come l’accreditamento ministeriale al rilascio del Diploma AFAM di I livello: è infine anche grazie a FCRF che prosegue il cammino dell’Orchestra Giovanile Italiana, che in oltre trent’anni di attività ha formato più di 1000 musicisti oggi attivi nelle orchestre e nelle scuole di musica di tutto il mondo.