Crollo muretto

L'accesso alla Scuola è temporaneamente possibile dal solo n. 24 con una circolazione in doppio senso di marcia, per il protrarsi dei lavori di messa in sicurezza del muro crollato in ...

Chiudi

Duo Meunier Le Bozec a Sounds of Europe

Il 30 marzo, il terzo appuntamento di Sounds of Europe porta la musica all’Istituto Francese (ore 20 - piazza Ognissanti, 2). Protagonisti del concerto il nostro Direttore Artistico Alain Meunier e la pianista Anne Le Bozec, che saranno impegnati in un programma che spazia tra Beethoven, Debussy, Malipiero, Faurè e Bach e che ben corrisponde (tra Italia, Francia e Germania) allo spirito del ciclo, promosso dall’Istituto Universitario Europeo in collaborazione con la Scuola.

Ecco cosa scrive Alain Meunier a proposito di questi appuntamenti musicali:
Quando il dottor Schlenker è venuto a trovarci per invitare la Scuola a prender parte alla ricorrenza dei 60 anni della firma dei Trattati di Roma, non poteva che ricevere il nostro sostegno a tale iniziativa.
Già in sé c’era motivo di una presenza, ma ancor di più in un momento della storia in cui l'idea dell'Europa viene così contestata e presentata in modo caricaturale.
Con questi incontri la musica viene messa al centro delle preoccupazioni dell‘EUI, invitando i nostri ragazzi a una riflessione per superare l'idea che sia normale tutto ciò che si trovano alla porta: la moneta, il passare le frontiere senza pensarci, il progetto Erasmus… tutte cose frutto d'una visione generosa di persone convinte della necessità di rifiutare la guerra come fatalità naturale o come modo di risolvere i problemi!
Formidabile cambiamento, splendida scomessa dopo un terrificante conflitto, quello del ‘39-‘45.
Facendo musica in questo contesto, la Scuola sa di partecipare all'edificazione d'un sogno protettore: quello che mette in prima linea le forze dello spirito e porta la musica nell'universalità del suo messaggio di bellezza. Quello che dice che l'Europa può e deve essere una terra aperta, fiera di sé, orgogliosa del suo passato, ma soprattutto ambiziosa per un suo futuro generoso e umanista.
Ragazzi, ci siete voi alla manovra, già da oggi nel vostro ardore di fare musica!
Ed è anche quello che intendo dire, in musica, insieme a Anne Le Bozec, nel concerto del 30 marzo all'Istituto Francese.