Crollo muretto

L'accesso alla Scuola è temporaneamente possibile dal solo n. 24 con una circolazione in doppio senso di marcia, per il protrarsi dei lavori di messa in sicurezza del muro crollato in ...

Chiudi

La Giovanile nel MITO

L’Orchestra Giovanile Italiana torna al Festival MITO, dove sarà impegnata nel capolavoro classico per antonomasia, la Sinfonia n. 9 in re minore per soli, coro e orchestra op. 125 di Beethoven, la cui esecuzione è prevista il 9 settembre in Piazza del Duomo a Milano, ed il giorno successivo in Piazza S. Carlo a Torino.
Nicola Campogrande, direttore artistico della manifestazione, ha rinnovato l’invito all’OGI (dopo la bella prova offerta a fianco di Andrea Lucchesini e Giampaolo Pretto nell’edizione 2016) per due serate che rappresentano in pieno lo spirito del Festival.
La Nona dei ragazzi in piazza vede sul podio Daniele Rustioni, lanciato -nonostante la giovane età- in una carriera internazionale di grande spessore (recentissima la sua nomina a Direttore Principale dell’Opéra National de Lyon), mentre le voci soliste provengono dall’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino e la compagine corale, preparata da Claudio Chiavazza, è il Coro Maghini di Torino.
I due concerti –ad ingresso gratuito- si preannunciano per i musicisti dell’OGI come un esaltante bagno di folla, nello spirito di condivisione pubblica della manifestazione musicale, ribadito dalle amministrazioni comunali delle due città.