Salutiamo a malincuore un ospite centenario del parco di Villa La Torraccia: il primo grande leccio posto sulla sinistra di fronte alla villa viene abbattuto per motivi di sicurezza. 

Una dettagliata perizia -di cui si è constatata l’esattezza durante le fasi di abbattimento- aveva evidenziato il pericolo rappresentato dalle significative discontinuità strutturali che minavano irreversibilmente la stabilità di questa pianta, pur apparentemente sana; i 18 metri di altezza raggiunti dal leccio in oltre un secolo di vita hanno determinato l’esigenza di un intervento radicale, necessario per tutelare l’incolumità di tutti coloro che frequentano la Scuola. Non senza un grande dispiacere, ed un pensiero grato all’amico verde, che ha protetto dalla calura estiva intere generazioni di allievi e seguito pazientemente le tappe della loro crescita musicale.