Avrebbe dovuto essere un autunno ad alta intensità d’impegno, ed invece quella che sta per concludersi è una stagione in cui l’Orchestra Giovanile Italiana è stata costretta al riposo.
Inevitabile annullare sia l’inaugurazione della stagione degli Amici della Musica con Andrea Lucchesini a fine ottobre, sia i tre concerti al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino – con Zubin Mehta il primo, e gli altri due che avrebbero dovuto vedere Rudolf Buchbinder solista e direttore dei 5 Concerti per pianoforte e orchestra di Beethoven.


D’altra parte non sarebbe stato possibile organizzare in sicurezza gli spostamenti, la permanenza a Firenze e le sessioni di prova dei giovani strumentisti provenienti da tutta l’Italia, e così l’Orchestra Giovanile Italiana al momento è in pausa, nella speranza di ripartire al più presto, recuperando gli appuntamenti saltati e iniziando il prossimo corso con i progetti del nuovo Direttore artistico Alexander Lonquich.